Convegno internazionale "Quale futuro per i parchi di montagna" - 14 ottobre

Il convegno internazionale di Sondrio Festival 2011 sarà dedicato ai parchi di montagna. Un tema sul quale la manifestazione è sempre stata sensibile anche per la collocazione geografica della città, nel cuore delle Alpi. A vent’anni dalla stesura delle “Tesi di Sondrio”, sottoscritte dai partecipanti all’edizione 1992 del Festival, si impone una riflessione sul ruolo e le prospettive dei parchi che interessano aree
montuose, alla luce della sempre presente esigenza di contemperare la valorizzazione turistica delle terre alte con la necessità di una loro conservazione per le future generazioni. Come motivo di ulteriore riflessione sono sopraggiunte le novità organizzative e gestionali relative al Parco Nazionale dello Stelvio che, con i confinanti Parco Nazionale Svizzero e Parco Regionale dell’Adamello costituisce il
sistema di aree protette più significativo dell’arco alpino.

Il convegno analizzerà alcuni esempi di parchi: transfrontalieri europei, nordamericani e himalayani per tracciarne analogie, differenze e possibilità di scambi. Due le sessioni, una legata all’esperienza gestionale dei Parchi ed agli aspetti storici, naturalistici, etnografici, rivolta anche alle scuole, e una tavola rotonda pomeridiana con il contributo di esperti di diversi settori che approfondiranno le tematiche più attuali, nella consapevolezza di trovare soluzioni condivise per coniugare le esigenze dei territori con le necessità di tutela ambientale, in una parola: per dare un contributo allo sviluppo sostenibile.

Sondrio, venerdì 14 ottobre 2011

Quale futuro per i parchi di montagna? Stelvio, Yellowstone, Sagarmatha - Contributi a vent’anni dalle Tesi di Sondrio

Sessione mattutina 9,30 - 12.30

Introduzione a cura del Comitato Scientifico di Sondrio Festival con richiamo alle Tesi di Sondrio del 1992: Maurizio Gianola

La storia dei Parchi di montagna: casi emblematici

• Alpi Marittime – Mercantour, parchi transfrontalieri : Patrizia Rossi, Direttore Parco Naturale Alpi Marittime
• Il Parco Nazionale dello Stelvio, storia, natura e cultura di un grande Parco di montagna: Claudio Smiraglia, Università degli Studi di Milano – Comitato di Gestione del PNS Settore lombardo
• Engadina, Stelvio e Adamello – aree protette europee: Dario Furlanetto, Direttore Parco Regionale dell’Adamello
2
• I miti americani, non solo Yellowstone: Mea Arego, Marsh-Billins-Rockefeller National Historical Park, National Park Service USA
• I parchi himalayani: Agostino Da Polenza, Presidente EV-K2-CNR
Conclusioni di Regione Lombardia con l’intervento dell’Assessore Regionale ai Sistemi Verdi e Paesaggio, Alessandro Colucci
Sessione pomeridiana 14,30 - 17,30
Quale futuro per i Parchi di montagna: opinioni a confronto:
proiezione del cortometraggio “Bale Mountains” di Steve Doeschner, Germania 2010, realizzato nel Parco Nazionale Bale Mountains, Etiopia, durata 7 min.
• Ferruccio Tomasi – Presidente Parco Nazionale dello Stelvio
• Roberto Gambino – Politecnico e Università di Torino - Centro Europeo di Documentazione sulla Pianificazione dei Parchi Naturali
• Aldo Bonomi - sociologo
• Paolo Angelini - Ministero dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Direzione per la Ricerca Ambientale e lo Sviluppo – Focal point italiano per la Convenzione delle Alpi
• Annibale Salsa – Docente di antropologia culturale e filosofica, studioso della cultura alpina – Presidente Comitato Scientifico Accademia della Montagna del Trentino – Membro Comitato Scientifico Fondazione Unesco - Dolomiti
• Roberto Baitieri – Regione Lombardia - Delegato alla Promozione, allo Sviluppo e all’Innovazione delle Aree Montane

Paolo Redaelli