BIM Videomaker

Anche quest'anno BIM organizza il concorso "3 minuti in natura e vinci la Valtellina" in occasione di Sondrio Festival, dedicato a tutti i videomaker che vogliono cimentarsi nella realizzazione di un cortometraggio naturalistico con tema "l'acqua".
I più bravi vinceranno fantastici weekend nelle località turistiche della Valtellina. Le iscrizioni sono aperte fino al 20 settembre.

Clicca qui per saperne di più.

Paul Reddish (Premio Parco Nazionale dello Stelvio 2012 per “Colibrì”): dirigere, scrivere, produrre e organizzare i documentari

Dopo aver concluso il documentario sui colibrì mi sono occupato dei testi per altri produttori e registi, oltre a lavorare come produttore esecutivo per un’importante serie sul Brasile in cinque parti. Ci sono tanti film che vorrei fare, ma dovranno aspettare che la serie sul Brasile sia completata. Per me è una nuova sfida ed è piacevole lavorare con altri e aiutarli a dare forma alle loro idee. Credo che poter dirigere i propri film ma anche scrivere i testi e occuparsi dell’organizzazione sia una combinazione ideale.

Joseph Péaquin: uno sguardo dalla Val d’Aosta al mondo, con la responsabilità del documentarista

Sondrio e il suo Festival sono stati per me una bella esperienza, non solo perché ho vinto il Primo premio nel 2010, ma anche e soprattutto per l’aspetto conviviale e umano che si respirava al Festival. Un festival che tende a privilegiare un rapporto semplice, diretto e non mediato tra organizzatori, registi/produttori invitati e pubblico.  Al Sondrio Festival si respira un’Umanità forte (e non è cosa da poco), immersi nell’ambiente montano a me molto caro.

Un messaggio dal documentarista Nallamuthu, India (Primo Premio a Sondrio Festival 2012)

Sondrio Festival è stato per me una bellissima esperienza che mi ha arricchito; questo è il primo festival cinematografico a cui ho partecipato dove si assiste ad un coinvolgimento e ad un interesse tanto forti della gente, a differenza di altri festival, che sono più orientati sugli aspetti commerciali. Quindi mi ha fatto molto piacere vedere persone di ogni età, giovani e anziani, che arrivavano per vedere dei documentari sull’ambiente e sulla conservazioni e che partecipavano al festival con tanto entusiasmo. Ho anche apprezzato molto gli incontri con gli studenti.

Pagine