BUON COMPLEANNO SONDRIO FESTIVAL! AL VIA LA SETTIMANA DI FESTEGGIAMENTI COI I RACCONTI E I VOLTI DEI PROTAGONISTI DELLA RASSEGNA

Si alza il sipario ed è subito un grande compleanno per Sondrio Festival. Varcando ufficialmente la soglia dei 30, l'età più bella, la Rassegna internazionale dei documentari sui parchi ha ripercorso anni di storia per ritornare al presente e proiettarsi nel futuro, ancor più propositiva.

Amur, il Drago nero. Intervista a Klaus Feichtenberger

Al momento il direttore Klaus Feichtenberger, autore di Amur, il Drago nero, è in Nepal per girare un documentario in Himalaya. Spera di terminare in tempo per giungere a Sondrio per partecipare a un “affascinante festival che ha un posto speciale nel mio cuore, in quanto è proprio lì che iniziò la mia carriera come regista molti anni fa. Ho molti bei ricordi del festival e della città”.
 

Giraffe – una visione dall’alto e molto personale. Intervista a Herbert Ostwald

Chissà come potrebbe mostrarsi il mondo se lo guardassimo da una diversa angolazione o da una prospettiva insolita. Magari alta 5/6 metri. Il regista Herbert Ostwald può aiutarci a comprenderlo, attraverso il suo lavoro Giraffe – Una visione dall'alto e molto personale.

Pagine

Benvenuti al Sondrio Festival

Sondrio Festival è una rassegna internazionale unica nel suo genere, dedicata principalmente ai documentari naturalistici, di alto livello scientifico e cinematografico, realizzati nei parchi naturali e aree protette di tutto il mondo. Dal 1987 si svolge ogni anno a Sondrio, in ottobre, nel corso di una settimana.

Le opere presentate in concorso sono selezionate fra le migliori produzioni mondiali: nell'albo d'oro del Festival figurano registi provenienti da ogni parte del pianeta e personalità famose nel settore del documentario naturalistico.

Possono anche essere previste ulteriori sezioni tematiche del Festival per i documentari realizzati in aree naturali che evidenzino problemi legati all'ambiente, alla sua conservazione, alle attività umane, all’agricoltura e allo sviluppo sostenibile.

La Giuria Internazionale del Festival è composta da documentaristi, produttori, naturalisti, gestori dei parchi e giornalisti.

Obiettivi del Festival sono la diffusione della cultura dei parchi, delle aree protette e della salvaguardia dell'ambiente, l'educazione ambientale e la promozione/valorizzazione del documentario naturalistico.

Sono coinvolti nel corso di una settimana un vasto pubblico e i ragazzi delle scuole che hanno l'opportunità di confrontarsi con documentaristi, naturalisti e amministratori dei parchi.

Oltre alle proiezioni dei documentari in concorso, con la presenza degli autori (in anteprima serale, con repliche al mattino e al pomeriggio per scuole e famiglie), sono in programma convegni, mostre, spettacoli, incontri e attività di educazione ambientale per le scuole.