News

Michael Schranner e la magia poetica degli elementi naturali

Condurrà il pubblico di Sondrio Festival in un magico viaggio attraverso la natura dei laghi di Plitvice alla scoperta della danza degli elementi: rocce, boschi, aria e acqua. Michael Schranner, il regista tedesco autore di "Korana", sarà presto a Sondrio per presentare il suo documentario al pubblico.  Giovane ma fortemente determinato, Michael si è da poco accostato al mondo della cinematografia naturalistica ma, a giudicare dalla qualità tecnica e scientifica dei suoi lavori, la sua strada sembra essere inevitabilmente segnata nella direzione del successo.

 

Franco Brevini, presidente della Giuria Internazionale di Sondrio Festival non ha dubbi: "Eccellente la qualità tecnica e scientifica dei film in concorso"

Quest’anno a presiedere la Giuria di Sondrio Festival un ospite di grande prestigio. Franco Brevini, docente di Letteratura italiana contemporanea allo Iulm di Milano e all’Università di Bergamo, nonché autorevole firma di alcune fra le più illustri testate giornalistiche, è infatti impegnato in questi  giorni fra le sale di Palazzo Martinengo a Sondrio per visionare le 12 pellicole ammesse alla 26esima edizione della Mostra Internazionale dei Documentari sui Parchi.
 

Joe Kennedy: la sua arma è la telecamera, la sua missione è cogliere le bellezze della natura

Una passione innata quella di Joe Kennedy per i documentari di storia naturale. L'autore del film "Leoni bianchi - Oltre ogni speranza" sarà ospite di Sondrio Festival per presentare la sua pellicola che verrà proiettata al pubblico sabato 6 ottobre, a partire dalle 20.45.  Kennedy ha alle spalle un'esperienza decennale nel campo della produzione cinematografica ma anche della regia e della scrittura di documentari ed ha lavorato per i maggiori broadcaster come BBC, Discovery Channel, Animal Planet, National Geographic, PBS, ITV e Channel 4.

Vincenzo Venuto torna sul palco di Sondrio Festival con tante nuove storie da raccontare

La Natura è per lui una “Missione”, lo straordinario mondo degli animali è la sua più grande passione, viaggiare alla scoperta di nuovi scenari è una sfida quotidiana: Vincenzo Venuto ha scelto di vivere la natura a 360 gradi e di farlo con lo zaino in spalla.

Iscrizioni documentari Sondrio Festival 2012

Sono chiuse le iscrizioni dei documentari a:
Sondrio Festival 2012 – Mostra Internazionale dei Documentari sui Parchi
(Sondrio, Italia, 1 – 7 ottobre 2012)
l’unico evento e concorso cinematografico internazionale dedicato specificamente ai Parchi Naturali, con ulteriori sezioni su ambiente, attività umane e sviluppo sostenibile;  il festival è anche un forum per la cinematografia naturalistica, le aree protette e l’educazione ambientale.

Sondrio Festival 2011, un'edizione dai grandi numeri

Un Festival di grande qualità quello che quest’anno ha animato le vie della città, ma anche un Festival che verrà ricordato per i suoi grandi numeri. Ben 11.000 le persone che hanno partecipato alle proiezioni dei film in concorso presso la tensostruttura di piazza Garibaldi, tra cui  cui 2.500 bambini e ragazzi delle scuole della provincia di Sondrio.

Le impressioni della produttrice Angela Schmid su Sondrio Festival

Un bilancio più che positivo quello stilato da Angela Schmid a Festival concluso.  Produttrice della Bayerischer Rundfung, tv bavarese, ufficio editoriale "Tiere und Natur", Animali e Natura, Angela ha riempito le fila degli ospiti internazionali di questa scoppiettante 25esima rassegna. “Sondrio è una combinazione di luoghi di interesse storico con una splendida vista sulle montagne. Durante la settimana del Festival, proprio nel cuore della città, si può godere di miti notti d'autunno con la migliore programmazione di documentari naturalistici.

Il viaggio di Michael Pellegatti in "Una foresta che muore"

Il cuore e Dio. Sono queste le linee guida di Michael Pellegatti, vere fonti d’ispirazione del suo operare. Regista statunitense e autore del documentario “Death of a Forest”, Michael ha iniziato presto a capire quali fossero le sue particolari inclinazioni: “Ho sempre amato la creatività che si nasconde dietro al racconto di una storia e 21 anni fa ho scoperto il grande cinema. Essere in grado di combinare voci e musica con immagini in movimento per raccontare una storia è il modo migliore di raggiungere e informare uno spettatore”.

 

Pagine